UOMINI

Un Sorriso
Seduto in quel caffè
io non pensavo a te.
Guardavo il mondo che
girava intorno a me.
Poi d’improvviso lei sorrise …
(29 settembre, Battisti e Mogol, 1967)
UOMINIultima modifica: 2009-09-29T23:46:00+00:00da gi.punto
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “UOMINI

  1. La pazienza è la virtù dei forti… non mi sento molto forte, ma ho avuto pazienza… passa che ti ripassa, finalmente sono stata premiata! Bentornato… Credo di non essere l’unica a pensarla così… ci sei mancato; un abbraccio.M.L.

  2. Cara Gea, è sempre stato un piacere incontrarti e ti ringrazio del bentornato anche se faccio francamente un po’ di fatica ad immaginarmi a chi tu possa far riferimento quando lo estendi anche ad altre persone.
    Credo che i forti non abbiano bisogno della pazienza, è ai saggi che in realtà serve veramente perché se non la esercitassero smentirebbero se stessi e smentendo se stessi perderebbero ogni ragion d’essere, ma non voglio annoiarti.
    Ricordi il n°18 della tua omonima? Quello che ho tenuto per due anni sul comodino senza leggerlo per non dover salutare in maniera definitiva la nostra eroina.
    Ho deciso che era arrivato il momento di farlo e me lo sono letto con la giusta lentezza, per farlo durare di più.
    Non so quale impressione abbia fatto a te, non abbiamo mai approfondito il discorso, ma a me non ha del tutto convinto. Resto dell’idea che non si può programmare troppo quando le cose debbano finire, se dopo 12 o 18 fascicoli. Ci sono cose che è bene che vivano fintantoché ne valga veramente la pena, senza volontà persecutorie ma al tempo stesso anche senza eccessivi accanimenti terapeutici.
    Resta comunque una storia ben disegnata, ed anche questo ha un suo valore, anche se le cose che contano veramente sono ovviamente altre.
    Spero che tutte le persone che hai intorno stiano bene e siano veramente serene, anche nel profondo del loro animo, perché in fondo è proprio questa la cosa che conta di più.
    Un abbraccio anche a Te … sperando che quel caffé non si raffreddi troppo 🙂

Lascia un commento