ALLA DERIVA

    “L’oscurità si era fatta ancora più fitta, rotta appena dal luccichio dell’acqua riflesso dalla candida coltre che ci stava davanti. Uccelli giganteschi, di un biancore spettrale, volavano ora di continuo fuor dal velario senza fine per tosto ritrarsi dalla nostra vista lanciando l’eterno, monotono grido di Tekkeli-li! Nell’udirli Nu-Nu, disteso sul fondo della barca, ebbe un sussulto, ma … Continua a leggere