IN CONTEMPLAZIONE

Le finestre della memoria

La finestra è un elemento essenziale della propria esistenza.
La finestra consente di guardare “fuori”.
Riprendendo un concetto elaborato da un grande maestro dell’Architettura Moderna: “La finestra non è solamente un buco nel muro”.
Se fuori c’è il sole, attraverso la finestra può penetrare nella nostra Vita.
Se “dentro” c’è pioggia … è proprio attraverso la finestra che possiamo farla partecipare un po’ del mondo intero.
E’ bello sedersi vicino ad una finestra, è come essere protetti ma al tempo stesso pienamente coinvolti, quasi che fossimo completamente immersi e non solamente in contemplazione.
Ed ogni diversa prospettiva riesce ad esprimersi, con un po’ di pazienza.
Allineare il tronco dell’albero con lo spigolo verticale dell’edificio di fronte costringe ad un lievissimo movimento … ma scendere in giardino e procedere ad un trapianto sarebbe cosa ben più complessa e faticosa.
Così siamo noi, se riusciamo a comprendere in quale verso prendersi.

IN CONTEMPLAZIONEultima modifica: 2007-02-27T17:58:51+01:00da gi.punto
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “IN CONTEMPLAZIONE

  1. Tu sei l’uomo delle illusioni. Mi sono detta, per una volta voglio seguire il suo esempio e provare il senso di quello che sta scrivendo. So che la mia finestra dà su un vicolo di 2 metri e mezzo ma affacciandomi con quest’aria positiva qualcosa di bello vedrò. Ho aperto, mi sono affacciata e l’unica cosa che ho visto diversa dal muro di fronte è un’altra finestra, una di quelle che ti permettono di entrare nella vita altrui. Ebbene, l’altrui è seduto sul divano in canottiera (con evidenti macchie di sugo), ciuffi di pelo che fuoriescono dal bianco non candido cotone e ha lo sguardo ebete rivolto verso (presumo) la tv. E adesso mi fai il favore di trovare un po’ di poesia in tutto questo che a me in questo momento sfugge?:-)

  2. ihihi, gi., posso comprarti e metterti sul mio comò accanto al letto così da svegliarmi ogni mattina e sentire queste parole ogni giorno al posto della maledetta sveglia inutilmente cacofona?! specie quando ho qualche esame?! grazie tesoro! ps: ma gli oscar me li sono visti su sky!!al giornale al massimo mi mandano alle aperture degli ipermercati di san pietro in casale!:DD. law:)

  3. Sapessi quanto mi sono mancate, quest’anno, le ore passate seduta sul davanzale della mia finestra, con un bel plaid tutto intorno, a riscaldare i miei pensieri stellati! C’è proprio bisogno di luce, caro Gi.AmicoMio.. vero?? 😉 Mon.luminosa

  4. Va’ che sei tremedo!!! Tiri sempre l’acqua al tuo mulino 🙂 Ma con me mica funziona. Comunque, secondo la Santa Chiesa Cattolica il signor “Inaspettato” non può sposarsi con il signor “Inconcepibile “. Ecco! E poi sei pure vendicativo (linguaccia) e anche questo, la Santa Chiesa Cattolica dice che non è bene! Mica è colpa mia se leggendo il mio post, ti sei sentito rimescolare dentro. Turbare solo con le parole non è granchè, ma credo mi accontenterò… per il momento 🙂 Circa il mio perdono, dipende da quanti e che tipo di Baci offri…parliam one:-))

Lascia un commento