L’AMORE E’ COME IL TEMPO

Les Amantes


http://inquietudine.myblog.it/media/01/01/d1e471e0107ada942168701fdbe4d23c.mp3

L’amore è come il tempo, distratto o troppo attento,

i tuoi capelli li ho riconosciuti, ma cambieranno.

Le torri sotto gli anni imparano a pregare,

ma i miei pensieri si sporcano nel mare dei pianeti.

Le navi dei pirati affondano nella storia,

le isole deserte nella noia.

Un vecchio accende ancora l’ultima giovinezza

con la prima tentazione della vita.

Ma cosa sei amore, l’immagine di me

o forse l’inganno un po’ perverso del silenzio?

(René François Ghislain Magritte: “Les Amants“, 1929, olio su tela 54×73 & Antonello Venditti: “L’Amore E’ come il Tempo“, da: “Theorius Campus” 1972.) Pirati

Torri

Preghiera

Pianeti diversi

Navi

Isole

Clessidra

Mappamondo

Immagine di me

Silenzio

L’AMORE E’ COME IL TEMPOultima modifica: 2007-03-03T17:35:00+01:00da gi.punto
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “L’AMORE E’ COME IL TEMPO

  1. L’ultima è conseguenziale di “quella di prima”. Cosa dire? Una persona di cui hai sentito parlare, un po’ di tempo fa, si sposa. Due anni fa mi mise alla porta e, nel giorno del mio compleanno, mi disse che era per un’altra. Il mese prossimo la porta all’altare. Tutto quì. Incasso l’ennesimo colpo basso.. 😛 Baci Alti. :*** Mon.allecorde

  2. Mi risulta che il conto lo si presenti a lavoro eseguito e ancora non ho visto nulla del genere. Certo se ritieni il contrario, puoi sempre fare un decreto ingiuntivo. Chissà perchè comunque ho sempre pensato che per questo tipo di effetti speciali, non fosse previsto alcun pagamento, in vil moneta almeno. Chissà dove vivo…Tranquil lo, a te non ho intenzione di presentarlo…p erchè se lo facessi ti ridurrei sul lastrico 🙂 P.S. Belle foto.

  3. Quello del conto era un trabocchetto e adesso che ci sei caduto dentro, tutto bello intero, deciderò se farti arrosto o lasciarti cuocere lentamente a bagno maria :-). Propenderei più per la seconda, mi dà idea che così saresti più morbido, sotto ai denti. Un buon modo per toglierti dal lastrico, non credi? Lo sai che ho il cuore tenero 🙂

  4. Beh, l’immagine che caratterizzava SeNonOraQuando agli inizi era la prima di questo tuo post: “The Lovers” ovvero “Les Amants”. Mi ha stupita rivederla ora qui da te. Giulia.

    P.S. Ora è decisamente più agevole la navigazione qui.

Lascia un commento